Tradizioni natalizie in Puglia, Le pettole ricetta della nonna

On 23 novembre 2017 by Alessia

pettole ricetta della nonna

Le pettole ricetta della nonna

È tempo di pettole una delle tradizioni natalizie in Puglia per eccellenza… ed io ricordo con tanta nostalgia la mia cara nonna seduta accanto al camino e al suo grande pentolone intenta a friggere pettole per tutti, figli e nipoti.

Le pettole, chiamate anche pittule salentine, sono delle palline di pasta lievitata, molto molto morbida, fritte in abbondante olio bollente.

Le pettole sono tipiche della tradizione gastronomica pugliese e vengono preparate in occasione delle feste natalizie, in particolare, il giorno della vigilia dell’immacolata e della vigilia di Natale, tutta la famiglia si riunisce a casa dei nonni per mangiare tutti insieme pettole di tutti i tipi.


pettole pugliesiLe pettole possono essere gustate, sia come antipasto, oppure al posto del pane o anche come dolce. Queste gustose palline possono essere realizzare con un ripieno sia dolce sia salato:

All’impasto semplice delle pettole ricetta della nonna, vengono aggiunti pezzetti di baccalà bollito, acciughe, capperi, cavolfiori bolliti, cime di rapa e pomodoro, mentre, per ottenere delle pettole dolci è sufficiente spolverizzarle con dello zucchero a velo o semolato.

Per i più golosi, le pettole sono perfette anche accompagnate con il miele o con del cioccolato.


Le pettole ricetta della nonna, ingredienti:

  • Farina 0 – 500 g
  • Olio d’oliva 4 cucchiai
  • sale fino – 12 g circa
  • lievito di birra  20 g di
  • acqua tiepida 400 ml circa

Per friggere le pettole

  • Abbondante olio di semi

Come preparare le pettole

Per realizzare la ricetta delle pettole della nonna, basta mettere in un contenitore molto capiente la farina, il lievito sciolto in un pochino di acqua, olio, sale e acqua. Impastare il tutto e lavorare per bene, fino ad ottenere un impasto morbido. L’effetto e la consistenza che si otterranno saranno simile a quello di una pastella.

  1. Coprire con un panno l’impasto e lasciare lievitare per circa 40 minuti. L’impasto sarà pronto quando vedrete sulla superficie delle bolle.
  2. Trascorsi i 40 minuti, mettere in una pentola olio di semi in abbondanza e lasciate riscaldare fino a quando non sarà molto caldo.
  3. Le pettole non hanno una forma omogenea, quindi, non preoccupatevi se non saranno perfettamente tonde. Per friggerle basta prendere in un pugno un pochino di pasta, stringetela, facendola fuoriuscire tra il pollice e l’indice; ora lasciatela cadere nell’olio. Se non siete pratiche aiutatevi con un cucchiaio.ricetta delle pettole
  4. Fate cuocere fino a quando non saranno dorate.

Guardate questo simpatico video

Se oltre alle pettole ricetta della nonna, desiderate scoprire altri piatti della tradizione pugliese e lucana visitate la sezione del nostro sito “Ricette e Sapori“.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *