Bosco delle Pianelle

On 22 maggio 2017 by Alessia

Il “Bosco delle Pianelle” situata nel territorio comunale di Martina Franca in provincia di Brindisi è una riserva naturale in Puglia che si estende per seicento ettari .

Nel febbraio 2012 è stato redatto un piano territoriale, approvato dalla Regione Puglia, con l’obiettivo di tutelare e salvaguardare la biodiversità naturale del territorio e promuovere attività economiche, culturali e sociali.

In era preistorica, il territorio delle Pianelle era costituito da un ambiente selvaggio e inospitale tanto da condizionarne uno stanziamento continuativo. Venivano così utilizzate molte grotte come luogo per ripararsi dagli agenti atmosferici e dagli animali selvaggi. In questi luoghi è così possibile trovare molte tracce antiche come manufatti risalenti al Paleolitico e resti faunistici appartenenti a specie estinte. Sono state ritrovate anche testimonianze di tribù nomadi, fino alla comunità umane risalenti all’Età Neolitica e dei Metalli.

Il territorio della riserva naturale in Puglia, presenta una ricca presenza di cavità carsiche e specie floristiche ad alto fusto come il fragno, la lecceta e la rovella. Tra la vegetazione è possibile trovare molte piante rare come la peonia, il carpino nero, specie selvatiche di orchidee ed altre specie come il terebinto, il biancospino, l’orniello, l’omo campestre e il lentisco.

L’area è molto ricca anche dal punto di vista faunistico. Durante il giorno è possibile avvistare rapaci come la poiana, lo sparviere e il gheppio. Tra i rapaci notturni, spiccano la comunissima civetta, l’allocco, il barbagianni ed il gufo comune.

Per tutti gli appassionati di escursionismo è stata organizzata domenica 28 maggio un pomeriggio alla scoperta della riserva e dei sentieri del Bosco delle Pianelle dove sarà possibile ammirare incantevoli paesaggi, scoprire tracce di animali selvatici ed i segreti delle piante che popolano il territorio.

Il raduno è previsto per le ore 16.30 presso la Foresteria del Bosco delle Pianelle. I partecipanti toccheranno le tappe percorse dai briganti nel periodo postunitario. Monumentali alberi di leccio, guideranno il percorso fino alle incantevoli gallerie di carpino, tempestato di tappeti di muschio, felci e frutti rossi del pungitopo. Da non perdere è il più imponente leccio dell’area protetta e la vista mozzafiato sulla gravina delle Pianelle.

 

Per informazioni aggiuntive: riservaboscopianelle.it

 

Google+EmailtumblrTwitterFacebook