Type and Enter to Search

Turismo, Sapori e Cultura di Puglia e Basilicata

Puglia Usi e costumi

19 marzo in Puglia, la tradizione delle Tavole di San Giuseppe

Oggi 19 marzo, come tutti voi saprete, si festeggia San Giuseppe. In Puglia, in particolare ad Otranto e in altri paesi dell’entroterra del Salento, grazie ad alcuni devoti, sopravvive ancora oggi, la tradizione delle Tavole di San Giuseppe e delle masse.

Cosa sono le tavole di San Giuseppe

Le “Tavole” di San Giuseppe sono grandi tavolate imbandite il 19 Marzo in onore di San Giuseppe.
In passato, le “tavole” venivano preparate in case private per ricevere i poveri ed i bisognosi, oggi invece, sono divenute simbolo di ospitalità verso tutti, turisti compresi. Oggi, infatti, le famiglie accolgono tutti coloro che desiderano condividere un momento di fede e tradizione.

Venivano, inoltre, preparate e offerte al Santo, per ricevere in cambio la sua protezione o per richiedere una grazia o per adempiere a un voto.

Tavole di San Giuseppe

Le origini

Non si hanno notizie certe sulle origini di tale tradizione.

massa e ciciri

Si ipotizza che le  Tavole di San Giuseppe risalgano ad un episodio particolare: durante la mensa pasquale imbandita dagli Ebrei, San Giuseppe nel tentativo di richiedere un riparo per lui e per la sua Maria, ottenne in cambio solo un rifiuto. Le tavole rappresentano, dunque, un modo per riscattare il Santo dall’inospitalità ricevuta a Betlemme.

L’allestimento delle tavole ha inizio molti giorni prima della festa, tra la fine di febbraio e la prima metà di marzo, da parte di alcune famiglie devote, che continuano a preparare il pane o la cosiddetta “massa e ciciri”, per distribuirli a tutti coloro che si presentano a casa. La massa e ciciri, altro non è che una pasta tradizionale preparata con acqua e farina. Ottenuto l’impasto, veniva tagliato poi in strisce strette e lunghe e cotte poi con i ceci. Una pietanza, povera e genuina, cucinata in grandissime quantità e riposta nei “limmi”, recipienti in terracotta all’epoca molto in uso. La Massa viene tutt’ora distribuita proprio il 19 Marzo.


Il programma

Di seguito il programma delle Tavole in Città.

TAVOLE
Misericordia: Via Mammacasella
Oratorio: Via Alimini
Rainò – Stefanelli: Via Nicola di Casole, 10
Istituto Alberghiero: Via Martire Schito (sede)
Istituto Maestre Pie Filippini: Via Cenobio Basiliano, 16
Rizzo Mario: Via Pioppi, 44
Catalano: S.P. 341 podere Fontanelle
Scuola dell’Infanzia Statale: Viale Rocamatura
Bitosa – Panarese: Via Paolo Borsellino
Tavola del Popolo Hydruntino: Castello Aragonese
Manzo Sandro: Via Borgo Corpo Santo, 32
Merico Teresa: Via G. Negro, 8

MASSA
Livia: Via S. Giovanni, 70 (17/03)
Carpe Diem: mercato coperto (15/03 ore 17.00)

Se oltre alla tradizione delle Tavole di San Giuseppe, desiderate scoprire la cultura della nostra terra, potete visitare la sezione ARTE E CULTURA all’interno del nostro sito.

Posted By

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’abbraccio di due terre: Puglia e Basilicata

Vi portiamo in posti meravigliosi,
ricchi di storia, arte e natura,
vi raccontiamo le nostre usanze,
il nostro cibo, la nostra cultura e tutte
le bellezze più intime delle nostre terre

Alessia e Valentina

#ilsudchenontiaspetti
  • Grotta della Poesia Melendugno