Type and Enter to Search

Turismo, Arte, Cultura, Sapori e Tradizioni

Cosa Vedere Miti e leggende Puglia

La Grotta della Poesia, Puglia storia, leggenda, dove si trova e come arrivare

Grotta della Poesia Roca Vecchia
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi vogliamo segnalarvi una delle mete più spettacolari del Salento, la Grotta della Poesia in Puglia. Si tratta di una delle piscine naturali più belle al mondo, da inserire assolutamente nella liste delle cose da vedere. In particolare, se siete in vacanza in Puglia durante il periodo estivo non potete perdere l’occasione di fare un tuffo nelle sue acque verde smeraldo.

Vi forniamo di seguito informazioni utili per conoscere la storia, la leggenda ed indicazioni precise per arrivare alla Grotta della Poesia in Puglia.

La Grotta della Poesia e la leggenda della bella principessa

Attorno alla Grotta della Poesia aleggia una dolce leggenda.

Si narra, che un tempo, una dolce principessa amasse fare il bagno nelle acque cristalline della grotta. La bellezza di questa fanciulla era così nota e decantata, tanto da attirare schiere di poeti provenienti da tutte le regioni del Sud Italia, per comporre poesie e versi ispirati dalla e alla sua bellezza.

Grotta della Poesia PugliaGrotta della Poesia dove si trova

La Grotta della Poesia si trova in uno dei tratti più incantevoli e di maggiore interesse paesaggistico e culturale, della costa Adriatica.

Più precisamente, si trova nei pressi di Roca Vecchia, un angolo di paradiso incontaminato, dove storia e paesaggio si fondono per dare vita ad uno spettacolo unico. Dista 23 km da Lecce e 20 Km da Otranto.

L’area adiacente alla Grotta della poesia è caratterizzata dalla presenza del sito archeologico di Roca Vecchia uno tra gli insediamenti archeologici più importanti del bacino del Mediterraneo, grande testimonianza soprattutto per quanto riguarda l’età del Bronzo.

Dove parcheggiare

Se vi spostate in auto, potete lasciarla tranquillamente in un parcheggio privato poco distante dalla grotta, 5 minuti a piedi.

  1. Tariffa giornaliera del parcheggio ore 4.50 €
  2. Tariffa oraria 1.00 €

Per evitare multe, Vi consigliamo di non parcheggiare fuori dalle aree indicate.

Grotta della Poesia la Storia

Roca Vecchia assieme a Torre Sant’Andrea e Torre dell’Orso fa parte delle tre “Marine di Melendugno“. Lontana dalla mondanità delle spiagge affollate, questa località turistica, immersa tra alte falesie e reperti archeologici, rappresenta una delle aree più affascinanti del Salento.
Con il tempo il mare ed il vento hanno modellato il paesaggio dando vita a numerose grotte, gallerie e cunicoli.

Le grotte scavate nelle scogliere calcaree di Roca Vecchia sono state utilizzate  per molto tempo, come luogo di culto da monaci basiliani, che in passato, hanno vissuto come eremiti in questi luoghi.

Sul promontorio “zona Castello” è presente la torre cinquecentesca che dall’alto sorveglia questi luoghi incantevoli. Questa torre ha sostituito il castello eretto nel XIV secolo, un tempo posizionato a strapiombo sul mare Adriatico.

Questo luogo così prezioso è oggetto di particolare interesse da parte di molti esperti di archeologia sottomarina.

Sui fondali, vi è infatti, un ripetersi di motivi archeologici del retroterra. Una vera e propria città sommersa che, nelle profondità marine, custodisce ancora i segreti di una civiltà fiorita nel terzo e secondo secolo prima di Cristo.
Sempre sul fondo marino della Grotta della Poesia, si sovrappongono i resti della civiltà greca e romana ed infine di quella turca e saracena la quale ha lasciato le sue tracce sulle rocce del bagnasciuga in segni inconfondibili e ben evidenti.

*Curiosità

Tra i giovani ragazzi salentini vi è un rito propiziatorio iniziatico al quale si sottopongono per dimostrarsi più adulti, ovvero, il tuffo nella Grotta della poesia Puglia. Lo step successivo consiste nel fare un secondo tuffo dalle scogliere ancora più alte che separano la grotta dal mare.

Grotta della Poesia cosa vedere nei dintorni

Se oltre alla Grotta della Poesia, desiderate scoprire cosa vedere nei dintorni, ecco alcuni tra i luoghi più rinomati della zona da visitare assolutamente.

Poco distante dalla Grotta a soli 14 minuti di auto, si trova un’altra piscina naturale dalle sfumature caraibiche. Sto parlando della “Grotta Crollata” in località Torre Santo Stefano.

La Grotta Crollata

Si tratta di una piscina, generata probabilmente dal crollo di una grotta, circondata da una rigogliosa e fitta vegetazione di alberi di pino e macchia mediterranea.

La zona è caratterizzata nell’arco di pochissimi metri da una notevole diversificazione territoriale: da una parte le acque cristalline del mare, dall’altra, la foresta selvaggia tipica dello Yucatan.

grotta crollata

Torre dell’Orso

Sempre nei pressi della Grotta della Poesia in Puglia, a soli 8 minuti di auto, potrete fermarvi in uno dei tratti più belli della costa adriatica, sto parlando della spiaggia le “Due Sorelle” di Torre dell’Orso.

Ben 800 metri di spiaggia, nota per le sue acque pure e cristalline e per la sabbia bianca e finissima più volte premiata con la Bandiera Blud’Europa per la trasparenza e la pulizia del mare. Torre dell’Orso, è scenario di una leggenda davvero molto toccante.

In nome della spiaggia, “Le due Sorelle”, così ribattezzata dalla gente del posto, prende il nome da due scogli molto simili e vicini nati proprio dal legame profondo di due sorelle, tragicamente disperse in mare.

Torre dell'Orso Salento Secondo la leggenda, due giovani fanciulle un giorno decisero di sottrarsi alle fatiche della campagna, per cercare refrigerio dal caldo estivo.

Raggiunta la scogliera di Torre dell’Orso, una delle due ragazze, catturata dallo spettacolo del paesaggio, si sporse fino a lasciarsi cadere nel vuoto.

L’altra ragazza udendo le urla della sorella, si getto a sua volta in mare nel tentativo di salvarla. Entrambe non riuscendo più a guadagnare la riva, mossero la compassione degli Dei che le tramutarono in roccia.

Grotta della Poesia dove dormire

Se oltre ad esplorare il Salento e le sue meraviglie incontaminate, desiderate al tempo stesso trascorrere la vostra vacanza in tranquillità e relax potete scegliere per il vostro soggiorno un villaggio turistico vicino ad Otranto ideale per coppie e famiglie, dotato di ogni confort che vi consenta, inoltre, di raggiungere facilmente, senza troppa fatica, le tappe più caratteristiche della costa adriatica quali appunto, la Grotta della Poesia, la Grotta Verde, la Grotta Crollata e molte altre.

Grotta della Poesia

Grotta della Poesia come arrivare

É possibile raggiungere la Grotta della Poesia, Puglia sia da Lecce che da Otranto, in auto e in autobus. Di seguito tutte le indicazioni necessarie:

In auto da Lecce (26 km)

  • Tempo 30 minuti
  • Impostare sul navigatore o su Google Maps, “Grotta della Poesia”
  • Prendere la Strada Statale San Cataldo-Otranto, 73026 Roca Vecchia, Melendugno (LE)
  • Guarda la mappa

Grotta della Poesia in autobus da Lecce

  • Autobus Numero 101
  • 9 Fermate
  • Scendere alla fermata Rocca Li Posti, nei pressi del Villaggio Malama
  • Fermata in Viale Gallipoli (fermata stazione/camera di commercio)
  • Proseguire a piedi per 1 Km
  • Guarda gli orari degli autobus

In auto da Otranto (18,8 km)

  • Tempo 23 minuti circa
  • Impostare sul navigatore o su Google Maps, “Grotta della Poesia”
  • Percorrere la strada privinciale 136 in direzione Roca Vecchia.
  • Guarda la mappa

In autobus da Otranto

  • Autobus Numero 101
  • 3 Fermate (45 minuti circa)
  • Fermata Via Alimini (pressi Eurospin)
  • Proseguire a piedi per 1 Km circa 12 minuti
  • Guarda gli orari degli autobus
  • Guarda la mappa

N.B. Acquista i biglietti con lo smartphone dall’app my Cicero (www.mycicero.it)

 


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Posted By

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guida alle vostre vacanze in Puglia e Basilicata

Vi portiamo in posti meravigliosi,
ricchi di storia, arte e natura,
vi raccontiamo le nostre usanze,
il nostro cibo, la nostra cultura e tutte
le bellezze più intime delle nostre terre

Alessia e Valentina