Type and Enter to Search

Turismo, Arte, Cultura, Sapori e Tradizioni

Cosa Vedere Puglia

Guida alla scoperta del Gargano, cosa vedere sul polmone verde della Puglia

Vista promontorio garganico
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Spesso quando si decide di visitare la Puglia sorge un grande dilemma: meglio visitare il Gragano oppure il Salento? Questa regione così caratteristica offre da nord a sud scenari unici, spiagge mozzafiato, mete storiche, naturalistiche ed artistiche davvero sorprendenti. Dunque, qualuque sia la vostra scelta non resterete delusi.

Oggi però iniziamo parlando del Gargano e cosa vedere.

Gragano

Gargano dove di trova

Il Gargano detto anche “Sperone d’Italia, si trova nella parte settentrionale della Puglia ed il suo territorio è compreso il Parco nazionale del Gargano. Se da una parte è quasi interamente bagnato dal mar Adriatico, dall’altra confina con il Tavoliere delle Puglie.

A definire la linea di confine tra queste due porzioni  regionali è il fiume Candelaro. Quel che distingue il Gargano dal Salento sta nella sua conformazione territoriale, il Gargano è infatti, l’unica parte montuosa del litorale. La natura, il suo mare color turchese, le sue coste ed i suoi borghi, attirano ogni anno moltissimi turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Altra carattarestica del promontorio garganico è dato dagli oltre 40.000 etteri di boschi e macchia mediterranea.

Direi però di iniziare il nostro viaggio alla scoperta del Gragano.

Parco Nazionale del Gargano

Parco nazionale del Gargano è un’area naturale protetta che si estende per 120.000 ettari, ettari, costituito in prevalenza da rocce sedimentarie, calcari e dolomie. Una regione nella regione che ospita ecosistemi diversificati e differenti aree protette. La zona è ideale per gli appassionati di escursionismo naturalistico-sportivo.

Fanno parte del parco del Gargano:

la Riserva Marina delle Isole Tremiti proprio grazie ai suoi fondali marini e per le grotte che popolano la zona. Altra riserva del parco è la Foresta Umbra e ben18 comuni distribuiti nella provincia di Foggia: Vieste, Peschici, Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Manfredonia e molte altre.

Isole Tremiti

Gargano cosa vedere

Ecco alcune delle città più belle del Gargano: Vieste, Peschici, Rodi Garganico e Vico del Gargano, tutti comuni compresi nella provincia di Foggia.

Per arrivare sul Gargano e nelle varie cittadine vicine, come Vieste e Peschici, ci sono diverse soluzioni. Se prendete l’aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Bari. Immediatamente fuori dal terminal dall’aeroporto è possibile prendere la navetta Puglia AirBus, disponibile con 4 corse al giorno da Maggio ad Ottobre a circa 20 € a persona.

Se, invece, preferite muovervi in auto, presso l’aeroporto ci sono delle agenzie di noleggio auto. Dunque, una volta partiti dall’aeroporto di Bari, imboccate l’autostrada adriatica A14.

Vico del Gargano

Vico del Gargano oltre ad essere una delle cittadine più caratteristiche del Gargano, è anche considerata una delle città più romantiche della Puglia. Uno dei posti che vi consigliamo di visitare, simbolo indiscusso dell’amore di Vico, è il “Vicolo del Bacio”, situato a pochi metri della chiesa di San Giuseppe nel cuore del centro storico.

Gargano Rodi Garganico

Proseguiamo con Rodi Garganico, una delle città da vedere sul Gargano che io ho apprezzato in modo particolare, ideale soprattutto per le famiglie. Si tratta di un piccolissimo comune, affacciato a picco sul mare di soli 3.623 abitanti.

Rodi fa parte del Parco nazionale del Gargano e della Comunità montana del Gargano. Oltre ad essere un tipico paese il cui settore trainante è quello della pesca, Rodi del Gargano fin dal medioevo è anche rinomata per la produzione di agrumi.

Molto caratteristico è il centro storico, fatto di case e viuzze tra le quali passeggiare. Il paese è inoltre caratterizzato da grande quantità di chiese, che denotano una fede molto solida degli abitanti del posto.

Degne di note sono anche le sue spiagge bianche e sabbiose che si estendono per ben 12 km.

Gargano Peschici

Ripartiamo questa volta alla volta di Peschici, un comune poco più grande di 4484 abitanti . Anche Peschici, come Rodi Garganico, si affaccia a picco sul mare. Il paese è caratterizzato da case bianche con tetti a cupola.

Peschici

Se osserviamo bene, possiamo notare influenze e contaminazione arabe. Tra le vie del centro storico troverete diverse botteghe di artigianato e locali presso i quali assaggiare prodotti tipici locali.

Peschici è apprezzata per le sue spiagge, una delle più apprezzate dai turisti è Baia di Monacora. Inoltre, dal porto di Peschici, partono le escursioni per le Isole Tremiti e per le grotte marine che popolano la zona.

Gargano Vieste

Da Peschici proseguiamo per Vieste. La sua posizione privilegiata sul mare, la bellezza unica delle sue spiagge, la natura incontaminata, i suoi scenari mozzafiato fanno di questa piccola cittadina sul Gargano, una della città più belle della Puglia.

Vieste offre una grande varietà di attrattive turistiche, quali:

  • il Centro storico di Vieste;
  • il Castello Svevo;
  • la Cattedrale di Vieste;
  • la foreste Umbra;
  • i Trabucchi e le torri costiere.

Centro storico di Vieste

Gargano spiagge

Il Gargano è davvero una bella scoperta, i suoi paesaggi mozzafiato, la natura incontaminata e le sue spiagge caratterizzate da acque cristalline e dal colore turchese gargiante, vi resteranno nel cuore.

Isole Tremiti

Iniziamo con le Isole Tremiti, un arcipelago costituito da cinque isole: San Domino, detta anche la “perla verde dell’Adriatico”, è l’isola più grande. Troviamo poi San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa.

Le uniche due abitate sono San Domino e San Nicola dove risiedono circa 450 persone. Le Tremiti sono state per molti anni la seconda casa di Lucio Dalla ed è proprio qui che sono nate alcune delle sue canzoni più famose.

Vieste Spiaggia Pizzomunno

Spiaggia Di Pizzomunno

La spiaggia Di Pizzomunno o spiaggia di Scialara, si trova all’ingresso della città di Vieste. Il Pizzomunno è uno dei simboli indiscussi della città, un imponente monolito calcareo alto ben 25 metri attorno al quale aleggia una triste leggenda.

Vieste Spiaggia Pizzomunno

Spiaggia di Scialmarino

La Spiaggia di Scialmarino si trova sulla litoranea che da Vieste porta a Peschici . Questa spiaggia è caratterizzata da oltre 3 chilometri di sabbia dorata con una splendida vista su un trabucco.

Pugnochiuso

Pugnochiuso è una delle spiagge più belle del Gragano , completamente immersa nel verde. Si trova a 20 km da Vieste ed è accessibile solo attraverso il resort o via mare.

Baia delle Zagare

Baia delle Zagare è una delle spiagge più conosciute di tutto il Gargano. Il nome deriva dai fiori degli alberi di limoni che si trovano nella zona ed è caratterizza dalla presenza di due grandi faraioni in roccia calcarea, levigati dal vento e dagli agenti atmosferici.

Altre spiagge da non perdere o calette da raggiungere via mare sono la:

  • Spiaggia Di Mattinata
  • Grotta Sfondata
  • Spiaggia Di Mattinatella
  • Baia Zaiana
  • Baia Dei Mergoli
  • Baia Di Manaccorra
  • Baia Di Sfinale
  • Baia Di Vignanotica

I laghi del Gargano

Oltre a spiagge paradisiache, sul versante nord del promontorio del Gragano, sono presenti anche alcuni laghi quali il Lago di Occhito, il Lago di Lesina ed il Lago di Varano.

Lago di Occhito

Il “Lago di Occhito“, è un grande lago artificiale che si estende per circa 12 km e segna il confine tra il Molise e la Puglia. Il lago, rappresenta l’habitat perfetto per l’alimentazione, il rifugio e la riproduzione di animali quali, tassi, puzzole, istrice e faine. Il lago di Occhito, essendo  noltre, ricco di molte varietà di pesci come carpe, cavedani, carassi, scardole, persici, anguille e black bass, è meta per tutti gli amanti della pesca sportiva.

Lago di Lesina

A pochi chilometri dalla cittadina di Lesina troviamo il “Lago di Lesina“, il più grande dell’Italia Meridionale. Il Lago di Lesina è sottoposto, soprattutto nella parte orientale, a regime di “Riserva Naturale di Ripopolamento Animale“. Nelle sue acque dolci sono ideali per la riproduzione dell’anguilla, diventata appunto da alcuni anni, presidio Slow Food.

Lago di lesina Puglia

Lago di Varano

Il lago di Varano si estende per oltre dieci chilometri e sembra incastonata tra la punta su cui si erge Rodi Garganico e il monte d’Elio. Una delle particolarità di questo lago è una sottile striscia di terra che separa il lago di Varano dal Mar Adriatico, sulla quale si trova la Riserva naturale statale dell’isola di Varano.

In questi luoghi regna un’incredibile biodiversità, che ha dato vita ad una florida e ricca flora. Qui è possibile trovare salici piangenti, pini domestici, eucalipti. Anche la fauna fa da padrona con le sue tante specie di volatili che popolano la zona quali svassi, fenicotteri, cormorani, martin pescatori, aironi, folaghe, morette, e beccaccini.

A dare un tocco magico al lago sono i suoi tre borghi Cagnano VaranoIschitella Carpino.

I luoghi della fede del Gargano

Arriviamo infine un piccolo itinerario presso i luoghi della fede: Monte Sant’Angelo, il più antico e importante centro religioso del Gargano, dal quale un tempo partiva la Via sacra dei Longobardi che, dalla Spagna a Gerusalemme, univa numerosissimi santuari.

Come non citare poi San Giovanni Rotondo, la città del santuario di Padre Pio. Non lontano si trova San Marco in Lamis: eletto dai pellegrini come punto di sosta verso Monte Sant’Angelo.

Il Gargano che non ti aspetti

Il Gragano e la sua rigogliosa vegetazione, custodisco luoghi davvero unici, che il progresso non ha intaccato.

Bosco Isola

Sempre nella zona troviamo il bosco Isola detto anche “tombolo”, ovvero quella stretta striscia di terra che separa il Lago di Lesina dal mare. Si tratta di un lungo cordone di sabbia lungo oltre 20 km (da Punta Pietre Nere fino a Torri Mileto). Al suo interno i visitatori si imbattono in boschi di leccio, boschi di pino frammisti a carpinomirti, ma anche olmi, alloro, eriche, ginepri e rosmarino. Vi sono anche delle rare specie floreali, come il “Cisto di Clusio”, presenti solo in questa zona.

Bosco Isola Gargano

Foresta Umbra

La Foresta Umbra, è considerata il cuore verde del Gargano, consigliatissima in modo particolare per fare scursioni notturna. E così, guidati da personale specializzato, è possibile vivere un’esperienza diversa ed esaltante, tra i suoni e i profumi di questo prezioso ecosistema.

Canyon del Gargano

Uno dei patrimoni naturalistici più straordinari della regione è il Canyon del Gargano o Torrente Romandato (o Romondato). Si tratta di un corso d’acqua lungo 15 Km, ora prosciugato, dove sarà possibile ritrovare la pace dei sensi, ristabilire un contatto unico con la natura. Un posto adatto anche per chi ama fare trekking sul Gargano e per tutti coloro che hanno la passione per la fotografia naturalistica.

Monte Cornacchia

Il Monte Cornacchia, con i suoi 1151 metri d’altitudine, è la vetta più alta del subappennino Dauno, una catena montuosa che corre lungo il confine della Puglia. Rappresenta il punto più alto della regione, ed è infatti ribattezzato come “Tetto della Puglia” perché permette di godere di un panorama mozzafiato che abbraccia il Tavoliere, il Gargano ed alcuni dei Borghi più caratteristici della Daunia come Biccari, Roseto, Castelluccio Valmaggiore e Faeto dai quali è possibile raggiungere la vetta.

Il Gragano come tutta la Puglia, continua a regalarci, sempre nuove scoperte. Se desiderate scoprire la Puglia, potete visitare la sezione “Turismo in Puglia“.


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Posted By

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guida alle vostre vacanze in Puglia e Basilicata

Vi portiamo in posti meravigliosi,
ricchi di storia, arte e natura,
vi raccontiamo le nostre usanze,
il nostro cibo, la nostra cultura e tutte
le bellezze più intime delle nostre terre

Alessia e Valentina